Home Basket Basket Serie A2 Remer Treviglio – Leonis Roma 89-76

Remer Treviglio – Leonis Roma 89-76

6 minuti di lettura
0
0
117

Remer Treviglio – Leonis Roma 89-76 (21-19, 18-15, 23-16, 27-26)
Remer Treviglio: Alan Voskuil 24 (2/6, 4/13), Tony Bernard Easley 17 (8/13, 0/0),Nemanja Dincic 9 (2/2, 1/1), Andrea Pecchia 8 (3/3, 0/1), Emanuele Rossi 8 (3/4, 0/0), Tommaso Marino 7 (1/2, 1/6), Andrea Mezzanotte 6 (2/5, 0/1), Marco Planezio 6 (1/2, 1/3), Mattia Palumbo 4 (2/5, 0/1),NE: Filippo Nani, Ursulo D’almeida, Alberto Viero. All. Vertemati
Tiri liberi: 20 / 23 – Rimbalzi: 36 14 + 22 (Andrea Pecchia 12) – Assist: 19 (Tommaso Marino 7)

Leonis Roma:Deshawn Sims 28 (10/15, 1/3),Michael Brandon Deloach 15 (3/5, 0/3),Alessandro Piazza 7 (1/3, 1/1),Luca Cesana 7 (2/2, 1/2),Daniele Bonessio 6 (3/4, 0/0), David Brkic 5 (1/2, 1/3),Simone Pierich 5 (1/3, 1/5),Marco Venuto 3 (0/0, 1/3),Eugenio Fanti (0/1, 0/1),Giulio Casale. All. Turchetto, Ass. Di Chiara e Pasquinelli
Tiri liberi: 16 / 20 – Rimbalzi: 25 6 + 19 (Michael brandon Deloach 7) – Assist: 16 (Michael brandon Deloach 7)

La Leonis non bissa il successo dello scorso anno ed esce sconfitta dal PalaFacchetti di Treviglio. La Remer, che ancora deve recuperare la sfida di Napoli, la aggancia a quota 20, ma resta indietro nella differenza canestri, grazie soprattutto ad una provvidenziale bomba di Alessandro Piazza nel finale: in questo modo glli uomini di Andrea Turchetto difendono il +16 (97-81) dell’andata.
L’equilibrio dura sostanzialmente ventidue minuti (44-41 al 22′), dopo che i biancoblu della Capitale avevano anche messo il naso avanti (13-16) con un break firmato Sims – Cesana. Poi, alla lunga, l’aggessività e la maggiore presenza mentale dei padroni di casa hanno cominciato a
fare la differenza, costringendo la Leonis a ben venti palle perse e quindici rimbalzi offensivi concessi. Il primo allungo decisivo arriva sul 57-45, quando Voskuil converte un libero per un tecnico fischiato ai biancoblu, per poi punire, dopo il 5-0 firmato Brkic – Piazza, con una delle
quattro triple messe a segno. L’ultimo quarto, infatti, viaggia sostanzialmente sempre sulla doppia cifra di gap tra le due squadre, l’ultimo sussulto (65-56) è un contropiede di Deloach, ma la Remer piuttosto comincia a credere anche alla possibilità di sovvertire la differenza canestri. In tre circostanze, l’ultima sul punteggio di 84-67, Marino e compagni toccano anche il +17, ma i liberi di Deloach e la citata tripla di Piazza evitano almeno guai peggiori alla Leonis, che domenica sarà nuovamente in Lombardia, sul campo di Legnano.
Questa l’analisi di coach Turchetto a fine gara: “Aver preservato la differenza canestri è probabilmente l’unica nota positiva di questa partita, tra due squadre più o meno dello stesso livello di classifica il +16 dell’andata era un buon bottino da preservare, ma siamo andati vicini a
dilapidarlo. Abbiamo pagato un approccio non buono alla partita, i quindici rimbalzi offensivi concessi e le venti palle perse fanno capire in che modo abbiamo approcciato a questa sfida, nonostante avessimo giocato spesso con due lunghi e avremmo dovuto avere più presenza
contro un reparto di stazza non superiore alla nostra. Da qui alla fine sono tutte partite in cui ci si gioca molto, per cui specie in trasferta se si parte rilassati le cose poi non vengono e ci si innervosisce, se si parla invece che fare tagliafuori diventa difficile anche prendere i rimbalzi.
Abbiamo tirato con scarse percentuali da tre pur prendendo molti tiri aperti, ma se non si è tranquilli anche le percentuali scendono”.

Carica altri articoli correlati
Carica altri articoli di Leonis Eurobasket Roma
Carica altro in  Basket Serie A2

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Leggi anche

Eurobasket Roma: Daniele Bonessio e Federica Tonni convocati in Nazionale 3X3

Daniele Bonessio e Federica Tonni (già preparatrice della Nazionale femminile campione del…