3T Frascati Sporting Village, Spiezio: «Scendere in serie C? Non è stato un problema»

0
122
Cinecittà World

Frascati (Rm) – E’ stato il “supercolpo” di mercato del 3T Frascati Sporting Village. Valerio Spiezio, centroboa classe 1976 con una lunga carriera nelle massime categorie nazionali della pallanuoto (nel suo curriculum ci sono cinque anni in A1 con le calottine di Roma, Anzio, Bogliasco, Civitavecchia e Lazio e oltre venti in A2 costellati sempre da tantissimi gol), è andato a rinforzare il gruppo della serie C maschile che sarà guidato da coach Emanuele Tincani. Il forte giocatore spiega i motivi che lo hanno portato ad accettare la proposta del 3T Frascati Sporting Village. «La mia è stata una lunga carriera tra serie A e A2 e sinceramente non avevo più la possibilità di portare avanti un impegno di quel tipo – racconta Spiezio – Ho due bambini piccoli che potevo vedere pochissimo, considerando anche gli impegni lavorativi quotidiani. La mia ultima società, la Roma 2007, mi aveva proposto tramite il presidente Enrico Di Santo di iniziare un percorso da allenatore coi giovani: a malincuore ho dovuto declinare, ma voglio comunque ringraziare pubblicamente Di Santo, i tifosi della Roma 2007 con cui c’era un bel feeling e mister Fabio Bevilacqua con cui ho avuto uno splendido rapporto, ma ringrazio pure le diverse società anche di serie B che mi hanno fatto delle proposte importanti. Con il sostegno di mia moglie e grazie alla possibilità che è nata al 3T Frascati Sporting Village, potrò continuare a praticare la disciplina di cui sono innamorato senza togliere così tanto tempo alla mia famiglia. Sono convinto che i miei genitori, che non ci sono più, sarebbero stati felici di questa mia scelta». Il club del presidente Massimiliano Pavia lo ha convinto grazie al “pressing” di Orazio Piccinini e dello stesso Tincani. «Il mister mi ha accolto benissimo e ho già avuto modo di conoscere la sua passione e la stima che ha nei miei confronti e che è contraccambiata, mentre Orazio è un altro grande esempio di professionalità. Conoscevo entrambi così come altri attuali compagni di squadra come Gilardi e ho preso questa decisione anche perché avrò la possibilità di allenarmi qualche volta, assieme al mio compagno Gabriele Faiella, in un centro sportivo vicino casa grazie alla disponibilità di Alessandro Trevisondoli. Scendo in serie C per la prima volta, ma la categoria ha un’importanza davvero relativa. In ogni campionato bisogna fare le cose per bene altrimenti la vasca non fornisce i suoi riscontri. Un singolo giocatore non può mai vincere da solo, quindi servirà l’impegno di tutto il gruppo per riuscire a fare una bella stagione come tutti auspichiamo». L’inizio del campionato è ormai vicino: la serie C partirà entro la fine di gennaio e Spiezio e compagni sono pronti a fare sul serio…

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.