Athlon Roma12 e Spes Mentana conquistano il Palio dei Comuni della FIPAV Lazio. La soddisfazione di Atzori e Angelini

0
55
Cinecittà World

L’Athlon Club Roma 12 e la Danima Spes Mentana hanno ricevuto la coppa del ‘Palio dei Comuni’ e del materiale sportivo nella premiazione che si è svolta, nel rispetto delle misure sanitarie e dei protocolli, lunedì 19 aprile presso la sede del Comitato Regionale FIPAV Lazio. Il progetto, in sinergia con la Regione Lazio, è nato per premiare i due club di Serie C (uno per la categoria maschile, l’altro per la femminile) protagonisti della miglior partenza dopo il lungo stop causato dalla pandemia. Entrambe le squadre hanno sbaragliato la concorrenza nei primi 5 turni di campionato.
La Danima Spes Mentana, inserita nel girone A1, ha ottenuto 14 punti sui 15 disponibili, vincendo 5 gare su 5 con soli 2 set persi. La formazione allenata da Stefano Morini e capitanata da Georgiana Andro Roxana ha superato Don Orione (3-0), Lupi di Marte (3-0), Pallavolo Tor Sapienza (3-0), Giro Volley (3-0) e Talete (3-2). Nel maschile, invece, non ha avuto rivali l’Athlon Roma12: 15 punti totali in 5 match, nessun set perso, 357 punti fatti e 239 subiti. I ragazzi di Michele Atzori, capitanati da Daniele Epifanio, si sono imposte su Isola Sacra, Civitavecchia, Pallavolo Tarquinia, Volley Cali Roma e Anguillara.
“Il Lazio e il suo ampio territorio hanno sempre costituito l’epicentro della Pallavolo – ha spiegato Andrea Burlandi, presidente FIPAV Lazio – disciplina molto amata dai giovani e con un riferimento molto marcato al mondo della scuola e delle famiglie. Il Volley è radicato nell’associazionismo di base e ha legami indissolubili con i singoli comuni, con gli enti locali e le amministrazioni. Il Palio dei Comuni ha promosso quindi i valori dello sport quale mezzo di integrazione e per i corretti stili di vita. Ringrazio la Regione Lazio per averci accompagnato in questo progetto e le società per lo straordinario lavoro svolto durante e dopo il lockdown”.
Riccardo Atzori, il presidente dell’Athlon, è un dirigente ambizioso e coraggioso: “Volevamo fare un campionato di vertice e ci stiamo riuscendo – le sue parole dopo la premiazione – a Ostia si vive di pallavolo e l’Athlon nasce proprio come settore maschile dell’Ostia Volley. Abbiamo raccolto il testimone, con l’obiettivo di riportare il nostro territorio nei campionati nazionali maschili”. La stagione, dopo le prime 5 giornate, vede ancora l’Athlon dominare il proprio girone. “A differenza di tutte le squadre di C o B che ho seguito nella mia vita – aggiunge Atzori – non credo di aver mai avuto 14 giocatori tutti allo stesso livello come quelli che compongono quest’anno il roster. Sono un presidente appassionato, che si fida dei propri allenatori e che fa i conti a fine anno senza lasciarsi trasportare da delusioni o facili entusiasmi”. Suo figlio Michele guida proprio la formazione di Serie C. “Il rapporto con lui è splendido e sincero – dice il numero uno del club – sono stato giocatore e poi presidente, quindi conosco le dinamiche e so quanto può essere difficile gestire un gruppo. Lo lascio lavorare senza intervenire. Il futuro? La chiusura del Pala Di Fiore è un grave problema per Ostia, il problema dell’impiantistica rischia di compromettere le strategie e la storie di tante società, speriamo che ci siano interventi celeri per aiutare lo sport”.
“Fare programmi in un periodo del genere è difficile – ha dichiarato Valerio Angelini, presidente della Spes – Non sapevamo come si sarebbe sviluppato questo campionato, ma volevamo essere vincenti e abbiamo allestito una squadra competitiva. Mentana ha una squadra esperta e al tempo stesso giovane grazie all’inserimento di 4 ragazze nate nel 2004 e di una nata nel 2005. La vittoria più sofferta? Quella in casa contro Tor Sapienza che si è dimostrata una squadra ben messa in campo con giocatrici di livello”. Angelini ha lodato il lavoro del suo staff, particolare del primo allenatore Stefano Morini che segue l’intero settore tecnico. “Non possiamo nasconderci, visto che il campionato sta continuando benissimo. Ci piacerebbe giocare la Serie B2 il prossimo anno”. Sulla sua storia dirigenziale, il numero uno delle neroverdi ha ricordi dolcissimi: “Sono presidente da quasi 40 anni, ho iniziato per la passione di mia figlia e oggi non saprei davvero come fare senza pallavolo. Considero la palestra una seconda casa”.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.