Club Basket Frascati, Cecconi e l’Under 18: “Abbiamo un gruppo di ragazzi molto interessanti”

0
64
Cinecittà World

Frascati (Rm) – Il settore giovanile del Club Basket Frascati non tradisce mai. D’altronde la filosofia portata avanti da anni dal presidente Fernando Monetti è piuttosto chiara: “costruire” talenti in casa e, se possibile, accompagnarli fino all’ingresso in prima squadra. Tra i gruppi “maggiormente attenzionati” di questa stagione c’è quello dell’Under 18 maschile affidato a coach Rossella Cecconi (tecnico della serie C Gold) e Nicolas Barucca. “Un gruppo che, per scelta societaria, gioca sotto età nel suo campionato di riferimento in cui non viene rinforzato dai ragazzi nati nel 2000 i quali invece partecipano al torneo Under 20 e ovviamente alla novità stagionale della serie D. Alcuni di questi ragazzi (ad esempio i classe 2000 Cupellini e Mastrantoni e il 2003 Valentini, ndr) sono già nel giro della prima squadra e altri si sono “affacciati”. Insomma si tratta di un team molto promettente dal quale ci aspettiamo una ulteriore crescita perché ha ancora potenzialità inespresse”. I ragazzi dell’Under 18 sono impegnatissimi: oltre al campionato di riferimento, come detto, giocano anche nell’Under 20, nella serie D e (alcuni) anche con la prima squadra in C Gold. “L’impegno in serie D è molto importante per la loro crescita – dice la Cecconi – Il Club Basket Frascati è ormai in pianta stabile in serie C Gold con la sua prima squadra e il livello di questo campionato è diventato davvero molto alto nel corso del tempo. Il salto dalle categorie “Under” a quel tipo di torneo poteva essere eccessivo, invece fare uno “step intermedio” aiuta la crescita dei nostri ragazzi che possono accumulare esperienza in un campionato comunque di buon livello”. Al di là dei discorsi prospettici, che rimangono l’obiettivo primario non solo dell’Under 18 ma di tutte le selezioni giovanili (maschili e femminili) del Club Basket Frascati, il gruppo della Cecconi può togliersi soddisfazioni importanti anche in questa stagione. “La qualificazione alla seconda fase è assolutamente alla portata e dopo questo gruppo ha le potenzialità per giocarsela con tutti e magari arrivare fino in fondo. Ma, lo ribadisco, la cosa principale è la formazione piena dei nostri ragazzi e la loro preparazione per un eventuale futuro impiego nella nostra prima squadra”.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.