Eccellenza, 2^ giornata: Anzio-Unipomezia 1-3

L’Anzio subisce la rimonta dell’Unipomezia nella ripresa e cade per 3-1 al Bruschini nella seconda giornata del girone B di Eccellenza.

0
44
Cinecittà World

LA PARTITA – Guida recupera Martinelli, assente per squalifica nel derby con il Falaschelavinio ma perde Busti, titolare domenica scorsa. Chance da titolare per De Gennaro, che bene aveva figurato sette giorni fa a Villa Claudia. L’avvio è di marca pometina, con Casciotti che al 5′ non riesce a girare di testa un corner dalla destra di Delgado e Marini che al quarto d’ora chiama Rizzaro al primo intervento. L’Anzio si difende e punge in contropiede, come al 22′ quando D’Amato spezza la trama ospite, chiama il triangolo a Scibilia e serve un cross per Giusto che, però, non trova la giusta coordinazione per calciare col destro. Un minuto più tardi è lo stesso Giusto a scattare tra le linee sull’invito di De Gennaro ma l’assistente lo pesca in fuorigioco. Al terzo tentativo l’attaccante fa gol: è il 25′ quando Scibilia serve Scruci al limite dell’area, il numero 11 vince il contrasto con Porzi e il rimpallo finisce sui piedi di Giusto, scattato alle spalle della difesa e lesto a battere Alfieri col piatto destro. La reazione della squadra di Foglia Manzillo è veemente e prima Martinelli, poi D’Amato, salvano due volte sulla linea tra il 34′ ed il 35′ il colpo di testa di Rossi e il tiro a botta sicura di Massella. Nella ripresa, iniziata con oltre quaranta minuti di ritardo a causa di un furto avvenuto negli spogliatoi (QUI la nota della società in merito all’accaduto), gli ospiti attaccano a testa bassa alla ricerca del pari ma trovano sulla loro strada Rizzaro, provvidenziale al 54′ sul tiro di Delgado. Il capitano neroniano non può nulla sessanta secondi dopo, quando lo stesso Delgado imbuca per Massella che, sul lato corto destro dell’area, salta Martinelli e supera il portiere con un tocco morbido nonostante il disperato tentativo sulla linea di Garbini. Il sorpasso si materializza al 63′ e porta la firma di Porzi, servito da Massella ma scattato oltre la linea della difesa dell’Anzio. Nonostante il vantaggio l’Unipomezia preme alla ricerca del gol, Rizzaro si oppone con i piedi al mancino di Massella al 69′ e compie un autentico miracolo al 73′, sul destro ravvicinato di Piro servito direttamente su punizione da Delgado. Poi è finalmente l’Anzio ad affacciarsi di nuovo dalle parti di Alfieri, con la punizione di D’Amato e il successivo tiro da fuori di Marino al 77′. L’episodio che decide in maniera definitiva le sorti dell’incontro arriva però all’84’: cross di Marino dalla destra, sponda di Giordani verso il secondo palo per Florio travolto dall’uscita di Alfieri, che entra dritto sull’uomo. L’arbitro non assegna il rigore e sul contropiede successivo Bernardi, nel tentativo di anticipare Massella, trova una sfortunata deviazione sul cross del neo entrato De Marco, chiudendo di fatto i giochi.

ANZIO-UNIPOMEZIA 1-3

MARCATORI: 25’pt Giusto, 10’st Massella, 17’st Porzi, 39’st aut. Bernardi

ANZIO: Rizzaro, Garbini (21’st Zaccaria), D’Amato, De Gennaro (21’st Marino), Poltronetti, Martinelli (29’st Bernardi), Bencivenga, Mauro (15’st Florio), Giusto, Scibilia (21’st Giordani), Scruci. A disp. Giraldi, La Monaca, De Falco, Mirabella. All. Guida

UNIPOMEZIA: Alfieri, Casciotti, Ilari, Marini, Renelli (1’st Piro), Ronci, Delgado, Palermo, Porzi (41’st Ramceski), Massella (40’st Gallani), Rossi (33’st De Marco). A disp. Vento, Pecci, Valle, Marchi, Nompleggio. All. Foglia Manzillo

ARBITRO: Di Benedetto di Novi Ligure

ASSISTENTI: Camilli di Roma 1 – Passeri di Roma 1

NOTE: De Gennaro, Mauro, Scibilia, Martinelli, Renelli, Porzi, Palermo. Angoli: 1-3. Recupero: 1’pt, 5’st

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.