Finali Nazionali Giovanili U18 Femminile, Il Volley Friends Roma vede sfumare il sogno

0
127
volley friends roma
Cinecittà World

Nella gara contro Lanciano, che decideva il passaggio alla fase finale, le ragazze di mister Luca Oggioni raccolgono la sconfitta più amara della stagione. Una delusione palpabile, quasi fisica, quella che ha travolto le nostre, dopo una maratona di più di ore, quando l’ultimo pallone delle finali nazionali è scivolato fuori dal campo.

Da una parte le ragazze del Lanciano che, quasi incredule per l’impresa, esultavano e festeggiavano, dall’altra le nostre stese a terra distrutte dalla delusione.

Un finale che non avremmo mai voluto vedere e che le nostre forse non avrebbero meritato. Ma si sa lo sport è anche questo. Merito al Lanciano per avere giocato una gara intensa e perfetta, dal primo all’ultimo punto, che ha permesso alle ragazze abruzzesi di chiudere 15/13 al quinto set, e di conquistare con merito l’acceso alla fase finale.

È uno di quei momenti nei quali non sai come fare a rialzarti, né cosa dire per sollevare il morale di un gruppo meraviglioso di ragazze, che chiude una stagione fantastica con la più grande delle delusioni.

A queste finali eravamo partiti alla grande, con un doppio 3 a 0 con Molise e Alto Adige, mettendo in mostra un gioco spettacolare e concreto. L’approccio alla gara con il Lanciano è stato corretto, primo set vinto a 22, poi una leggera flessione, con qualche errore di troppo, che permetteva alle rivali di vincere il secondo parziale sul 25/20. Il nostro gioco non decollava, le ragazze sembravo bloccate dalla tensione, ma, malgrado non ci stessimo esprimendo al massimo, riuscivamo a chiudere un incredibile terso set sul 32/30 per noi. A questo punto tutto sembrava rientrato e ci apprestavano ad un quarto parziale da vivere con una certa tranquillità. Invece le cose non andavano come sperato, anche per merito del Lanciano, e finivamo per perdere 25/23 un set decisivo. Non rimaneva che il quinto parziale per decidere la sfida. Noi partivamo in maniera devastante, 6/1 e 8/3, ma poi qualcosa si inceppava nel meccanismo di gioco. La tensione saliva e, di conseguenza, anche gli errori. Break avversario e parità sul 9/9. Finale incandescente, dove tutto poteva accadere, fino a quell’ultimo pallone che scivolava fuori……

Come detto, difficile trovare le parole, ma dobbiamo sforzarci di farlo per rendere onore ad un gruppo di atlete meraviglioso che, nel corso degli anni, ha dimostrato un impegno, una qualità e un attaccamento alla maglia quasi commovente. Un gruppo che ha vinto tutto quello che era possibile vincere, dalla Under 12 alla Under18, fino alla conquista della Serie B2 e della Coppa Lazio di Serie C in questa stagione. Ma, al di la, delle vittorie sono state un gruppo che, in tutto e per tutto, ha rispecchiato lo spirito del Volley Friends Roma, fatto di cultura del lavoro, rispetto della persona e tanto, tantissimo, cuore nell’affrontare sfide talvolta impossibili. In questo momento, ripeto, è difficile trovare le parole, ma non dobbiamo dimenticarci le imprese incredibili fatte da queste ragazze, con cinque finali nazionali consecutive, con il sesto posto assoluto alle nazionali Under 14, il quinto assoluto alle nazionali Under 16, oltre al meraviglioso campionato di serie C vinto in questa ultima stagione.

Un gruppo che ci ha regalato sensazioni fortissime, che ha coinvolto tutti e trascinato tutti noi in un flusso di emozioni incredibili e che ci ha dato la forza di continuare e credere nel nostro progetto.

Ci permettiamo di sottolineare come, il conseguimento di tutti questi successi va iscritto al progetto societario, figlio della volontà del presidente Enrico Onofrj, del direttore generale Maurizio Cianetti e del contributo imprescindibile del compianto Ugo Loreti (Ugo ci manchi!)  e di Roumiana Krasteva, che insieme, fin dal primo giorno, hanno reso possibile ciò che, almeno nel Lazio, sembrava un sogno irrealizzabile, unendo le forze e mantenendo la rotta sempre dritta, malgrado tutte le avversità, per realizzare un progetto giovanile di qualità, composto esclusivamente di atlete del territorio, fino ad arrivare ad essere una realtà importante e consolidata a livello Nazionale.

Oltre, ovviamente, a ringraziare tutte le atlete di questa spedizione e tutto lo staff Tecnico, capitanato da mister Luca Oggioni, insieme al secondo Paolo Volante, al preparatore atletico Matteo Pitrone, al direttore sportivo Silvia Marini e al dirigente accompagnatore Francesco De Natale, vogliamo regalare un particolare pensiero alle ragazze del 2001, che ni questa stagione terminano la loro avventura nel giovanile.

Il gruppo 2001 è stato il primo gruppo che ha potuto percorrere dall’inizio il progetto Volley Friends Roma, ed è stato il pilastro fondante di tutti questi successi e che ha mostrato, con la sua qualità e abnegazione,  a tutte le altre atlete del progetto, la giusta via da seguire per perseguire un sogno.

Un abbraccio grandissimo a:

Irene Verdino, il capitano, sempre pronta a superare gli ostacoli e a rendere possibile l’impossibile;

Michela Artini, il nostro centrale, sempre decisa e concreta in campo e pronta, con un sorriso, a smorzare i momenti di tensione

Sara Gradari, la nostra “centralona”, che con costanza ed impegno è riuscita a superare tutti gli ostacoli che le si sono posti davanti;

Alessia Corradetti, ll nostro “bomber”, che anno dopo anno ha dimostrato di poter arrivare a livelli altissimi e di poter superare ogni avversario;

Ilaria Cianetti, il nostro libero, sempre pronta a “legare” la squadra e a fare cose importanti senza mai eccedere nello spettacolo, rendendo semplici le cose difficili;

Martina Cottone, il nostro opposto, che con un lavoro eccezionale è riuscita velocemente a raggiungere livelli importanti e che, con la sua grinta e la sua fisicità, è sempre riuscita a dare segnali positivi alla squadra.

Ultimo, ma non meno sentito ringraziamento, va ad Antonio Ferrari, scoutman di livello internazionale, che è e rimane un amico vero del Volley Friends Roma, e che non ha mai fatto mancare la sua presenza ogni volta che gli impegni professionali glielo hanno concesso.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.