Football Club Frascati, ecco Di Marco: «L’Under 19 era l’unica categoria che mi mancava…»

0
119
Cinecittà World

Frascati (Rm) – Avrà il delicato compito di guidare la squadra maggiore del settore giovanile del Football Club Frascati. Fausto Di Marco rappresenta una delle novità dello staff tecnico del sodalizio caro ai presidenti Claudio Laureti e Stefano Lopapa per la stagione 2019-20. Un tecnico esperto che sin da subito ha mostrato un entusiasmo quasi… da ragazzino. “Non vedo l’ora di cominciare, sono davvero carico per questa nuova esperienza – dice l’allenatore – Sono stato accolto a braccia aperte dall’intera società e in particolare da Claudio Laureti e dal direttore generale Gianfranco Di Carlo. Nella mia lunga carriera mi mancava di allenare nell’Under 19 (la vecchia Juniores, ndr) e finalmente potrò farlo qui a Frascati. Andrò a relazionarmi con ragazzi di una fascia d’età molto particolare e so bene che, oltre a fare l’allenatore, potrò trovarmi a vestire pure i panni di consigliere per questioni extrasportive”. L’ex tecnico della Vivace Grottaferrata e dell’Atletico Morena (con la cui Under 17 provinciale l’anno scorso ha conquistato un ottimo secondo posto) parla dell’allestimento dell’organico. “Stiamo valutando i ragazzi che c’erano qui l’anno scorso con la “vecchia” Under 19 regionale C e magari qualche elemento che era con me a Morena mi seguirà in questa avventura a Frascati. Poi stiamo facendo alcuni stage molto partecipati (oggi e giovedì sono in programma gli ultimi di questo periodo, ndr) e alla fine tireremo le somme. Ma sono convinto che può nascere una squadra competitiva per provare a stare ai vertici del suo campionato, anche se al momento è presto per fare ogni tipo di considerazione”. Tra gli obiettivi che avrà l’Under 19 provinciale, c’è indubbiamente quello di un eventuale trampolino di lancio dei ragazzi verso la prima squadra affidata a Mauro Fioranelli. “Ho parlato in questi giorni con Mauro e sono convinto che tra noi ci possa essere un confronto costante e una collaborazione preziosa. La presenza di una prima squadra è certamente uno stimolo importante per i nostri ragazzi: chi sarà più costante e serio, potrà anche essere premiato con un eventuale inserimento nel gruppo dei grandi”.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.