HP SPORT e Jacopo Trevisani a Sanremo per un successo nel CIR

0
74
hp sport jacopo trevisani
Cinecittà World

Secondo appuntamento per il portacolori di HP Sport Jacopo Trevisani nel CIR in una gara che ha fatto la storia del rallismo mondiale, il rallye di Sanremo. Dopo la sfortunata gara de Il Ciocco il giovane driver in gara con la fida Peugeot 208 R2B, cercherà di fare bene e, soprattutto di portare a casa più punti possibile in un campionato, quello di categoria tra i
più difficili ed impegnativi del panorama sportivo. La gara di Sanremo è tra le più insidiose
della stagione, alla vigilia della gara Trevisani ha detto: “Si tratta di una gara dalle molte
insidie, dove cercherò di fare del mio meglio per puntare in alto, il campionato è lungo e
difficile, richiede tra l’altro un impegno fisico notevole e ancor più di uno sforzo mentale per gestire le prestazioni e il confronto con gli avversari, tanti, tutti ambiziosi e motivati”.
Il Rally di Sanremo scatterà venerdì 12 aprile alle 14.45 per concludersi il giorno seguente alle 19, dopo 487 chilometri di gara, 152 cronometrati, di seguito il programma. La gara
sanremese, vedrà i protagonisti effettuare le verifiche ante gara dalle 12.00 alle 21.00, di
oggi giovedì 11 aprile, seguiranno in serata (19.00-23.00), le ricognizioni del percorso
iniziando dalla Prova Spettacolo di Porto Sole.
Venerdì 12 aprile dalle 8.00 alle 12.00 gli equipaggi si sposteranno sulla prova di San Romolo per effettuare lo Shake Down, ovvero il test con le vetture da gara. Il 66° Rallye Sanremo prenderà ufficialmente il via alle 14.45 con l’uscita dei concorrenti che si dirigeranno verso Porto Sole, dove su un tracciato di 2560 metri si affronteranno in un’elettrizzante sfida uno contro uno, per poi dirigersi al Parco Assistenza davanti al Forte di Santa Tecla dal quale i primi usciranno alle 17.06 per entrare in parco assistenza. E partire per l’entroterra per il primo giro sulle prove speciali che rispondono a nomi entrati nella storia del rallismo mondiale quali Vignai (17,45, km 14,31) Bignone (18.12, km 10,62) e San Romolo (19.07, km 14,24) prima di tornare a Santa Tecla per il riordino di tre ore che sarà il trampolino di lancio alla lunga notte del “Sanremo”, con la Mini Ronde notturna di 29,12 km alle ore 0.04 di sabato 13 aprile (prova che unisce senza soluzione di continuità le speciali di Vignai e Bignone) cui farà seguito la San Romolo all’1.16 di notte che chiuderà l’intensa prima giornata. Sabato mattina alle 10.11 inizia la seconda giornata di gara nell’entroterra di Imperia e Andora che comprende il passaggio sulla prova di Testico (11.54, km 14,24) San Bartolomeo (12.20, km 10,53) e Colle d’Oggia (12.38, km 7,89) prima di tornare a Sanremo per l’ultimo riordino. Nel pomeriggio i concorrenti torneranno nell’imperiese per effettuare alle ore 17.16 lo stesso percorso del mattino con le tre prove speciali in un colpo solo da Testico a Colle d’Oggia, passando per San Bartolomeo con la prova speciale più lunga della gara, per ben 34,45 km cronometrati. Alle ore 19.00 di sabato 13 settembre, la pedana di Corso Imperatrice, proprio alle pendici della scalinata del Casinò, ospiterà gli equipaggi che avranno concluso il 66° Rallye Sanremo, dopo 10 prove speciali per un totale di 152,20 km cronometrati all’interno di un percorso di gara di 487,43 chilometri.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.