Quarto periodo thriller per Cassino, che perde al Lanera di Matera 80-72

0
59
virtus cassino
Cinecittà World

È un quarto periodo da dimenticare, questa volta, a condannare la BPC Virtus Cassino, che sul campo di Matera, nell’incontro valevole per la 5° giornata del campionato nazionale di Serie B Girone D, matura la terza sconfitta consecutiva, la quarta in 5 gare disputate.

Una mini-crisi per la Virtus, che sicuramente non facilitata dal calendario, è costretta adesso a doversi rialzare tra le mura amiche del PalaVirtus contro la Stella Azzurra Roma, anch’essa non facile cliente per i lupi rossoblù, avendo dimostrato a più riprese di poter vincere ed impensierire chiunque.

Cassino, come con Palestrina, parte abbastanza bene, trovando il primo vantaggio, prima di subire un parziale mortifero di 15-0 che la fa ritrovare a -10 dopo i primi 10’ di gioco.

Al rientro in campo, la Virtus riprende però a macinare gioco, e complici l’ottima difesa zona messa in campo dal duo Vettese-Peraro e i punti di Lasagni e Cecchetti, ritorna a farsi sotto dimezzando il gap.

All’intervallo lungo è sempre Matera in vantaggio con il risultato di 46-41.

Riprese le danze al palasport per la terza frazione di gioco, è sempre Cassino a tenere in mano il pallino del gioco e a mettere a serio rischio la vittoria lucana, e questa volta sono i punti del duo Fioravanti-Liburdi a permettere alla Virtus di mettere la freccia. All’ultimo mini-break, ribaltone al Lanera: gli ospiti conducono con il punteggio 60-62.

Al rientro, però, Cassino è irriconoscibile. La squadra di Vettese, difatti, appare spenta, demotivata, deconcentrata, in totale controtendenza rispetto alle buone sensazioni lasciate prima dell’ultima frazione di gioco.

È Battaglia, per i padroni di casa, a suonare la carica, e con l’ausilio dell’ex di giornata Buono, e del duo Antrops-Dip, guida i suoi al +14 che costringe Vettese al time-out. Il coach ospite prova a scuotere i suoi, ma tralasciando un piccolo sussulto con i punti di Callara e Rovere, Cassino non riesce a risalire la china.

Con la tripla dall’angolo di Antrops si chiude il match con il risultato di 80-72.

 

Ritorno in campo per i lupi cassinati, sabato 26 ottobre alle 20:45 al PalaVirtus contro la Stella Azzurra Roma, per provare a tornare a sorridere.

 

Bawer Olimpia Matera – BPC Virtus Cassino 80-72 (26-16, 20-25, 12-19, 22-12)

Bawer Olimpia Matera: Gints Antrops 24 (5/11, 4/10), Marcelo Dip 22 (10/14, 0/0), Pasquale Battaglia 16 (1/3, 3/10), Antonio Smorto 10 (3/5, 1/7), Lorenzo Panzini 4 (0/3, 1/5), Renato Buono 4 (1/4, 0/1), Valerio Staffieri 0 (0/1, 0/4), Andrea Antonaci 0 (0/0, 0/0), Mario Mancini 0 (0/1, 0/0), Daniele Lopane 0 (0/0, 0/0), Domenico Centoducati 0 (0/0, 0/0)

Tiri liberi: 13 / 20 – Rimbalzi: 43 19 + 24 (Gints Antrops, Marcelo Dip 11) – Assist: 18 (Marcelo Dip, Lorenzo Panzini 4)

All. Origlio

BPC Virtus Cassino: Mauro Liburdi 13 (4/4, 1/2), Simone Lasagni 11 (4/9, 1/1), Alessandro Cecchetti 11 (5/14, 0/2), Riccardo Callara 9 (2/4, 0/2), Matteo Fioravanti 8 (1/4, 1/2), Riccardo Rovere 7 (2/3, 1/2), Michele Magini 7 (2/5, 1/1), Filippo Lauria 6 (1/1, 1/1), Simone Manzo 0 (0/1, 0/0), Marco Gambelli 0 (0/0, 0/0), Alberto Puccioni 0 (0/0, 0/0), Michele Pacitto 0 (0/0, 0/0)

Tiri liberi: 12 / 15 – Rimbalzi: 32 5 + 27 (Alessandro Cecchetti 8) – Assist: 19 (Michele Magini 7)

All. Vettese

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.