Sansa Football Club. Intervista a Mister Massimo Bizzarri

0
465
Cinecittà World

Parola a Massimo Bizzarri allenatore degli Under 17 Regionali e da poco tecnico anche del gruppo 2006: “Vorrei iniziare con lo specificare che collaborano con me, mio fratello Fabio Bizzarri, Allenatore in seconda, Francesco Romano, Collaboratore tecnico e il Professor Gianluca Cappuccini.” Dietro, quindi, un lavoro di squadra ed una idea di calcio molto chiara: “Essendo stato un attaccante in passato, prediligo molto il gioco offensivo, abbiamo una buona organizzazione in quanto siamo quattro persone che seguono tutte le fasi. Amo molto le verticalizzazioni, il pressing davanti e l’aggressività a centrocampo. Curiamo con particolare attenzione la parte tattica e lavoriamo molto sulla sincronia tra i vari reparti. Devo dire che è un lavoro difficile per i ragazzi, ma piano piano cerchiamo di insegnarglielo e trasmettergli la cultura del lavoro, o meglio, l’importanza dell’allenamento.”

Il momento attuale del suo Sansa FC: “Ho iniziato quest’anno al Sansa con i 2003 un campionato regionale, dopo due mesi la Società mi ha chiesto di allenare anche il gruppo dei 2006 nel campionato Élite. Ci lavoriamo da due settimane con questi ragazzi che sono molto giovani, ma devo dire che l’impressione è veramente positiva in quanto i ragazzi si sono messi subito a nostra disposizione e abbiamo cambiato il sistema di gioco. Come naturale che sia stiamo lavorando tutti per migliorare e devo dire che i ragazzi hanno risposto in modo positivo, sia sotto l’aspetto tattico che dal punto di vista della voglia e concentrazione. I 2003, invece, sono consapevoli ed entrano in campo con il giusto spirito, la giusta organizzazione, anche se alcuni meccanismi vanno sempre migliorati e perfezionati. Il gruppo risulta essere compatto, coeso e rapido nel gioco che è proprio una nostra caratteristica.
Lavoriamo molto su questo profilo, essendo io una persona molto ordinato, prediligo una squadra che in campo sa quello che deve fare, che usa le giuste misure, usa i giusti tempi di giocata che per noi sono fondamentali.”

Allenamento quotidiano, tattica, tecnica ma anche e sopratutto valori: “Con il mio staff cerchiamo di trasmettere ai ragazzi prima di tutto quelli che sono i sani principi dello sport ovvero la lealtà e il rispetto che sono fondamentali. Nello specifico il rispetto per gli avversari, per gli arbitri, rispetto dello staff e soprattutto il rispetto tra di loro che è importantissimo. A livello personale cerco di trasmettere ai ragazzi quello che fa parte della mia vita, ovvero non bisogna mollare mai, cercare sempre di lottare e di guadagnarsi tutto. Sia da giocatore che da allenatore non ho mai regalato niente a nessuno e questa è una cosa che mi porto dentro e che voglio trasmettere ai ragazzi. So perfettamente, avendo fatto il giocatore fino a 39 anni che alla fine il lavoro organizzato, porta da sempre buoni risultati. I ragazzi devono vedere in me una guida, per questo cerco sempre di mettermi a disposizione loro.”

Chiudiamo con gli obiettivi stagionali. “Con gli Under 17 l’obiettivo è quello di fare un Campionato di vertice cercando di battagliare sino all’ultimo per raggiungere la Categoria Elite. Discorso differente con i 2006, è un gruppo che ho preso da poco e lo sto conoscendo. I ragazzi sono motivati e concentrati e hanno risposto presente alle nostre sollecitazioni. L’ obiettivo è quello di fare un campionato buono, di ritagliarci dei piccoli spazi in quelle che saranno le partite importanti nel campionato. Le basi che voglio mettere sono quelle di insegnare ai ragazzi i giusti movimenti per un loro futuro. In entrambi casi così come vuole il Sansa FC, il vero obiettivo è quello di farli crescere e divertire attraverso lo sport.”

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.